La Caffetteria di Villa Piazzo

caffetteriaL’Associazione pacefuturo Onlus lancia la ricerca di candidati per la gestione della caffetteria-ristorante di Villa Piazzo a Pettinengo con un progetto di rilancio del turismo

Al via la procedura per presentare i progetti per la struttura entro il 12 luglio 2015. La Caffetteria-Bar-Ristorante del Piazzo di Pettinengo è il primo tassello della nuova Fondazione di Partecipazione.

L’associazione pacefuturo Onlus, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale che le ha dato in concessione la struttura, avvia la procedura per la presentazione di progetti per la gestione del bar-caffetteria-ristorante di Villa Piazzo a Pettinengo. Dopo anni di attività dedicati prima al restauro della villa e poi alla gestione e all’animazione della struttura e del suo magnifico parco, c’è ora la volontà di far diventare più accogliente l’intera area del Piazzo rendendo più efficace e godibile anche lo spazio bar-ristorante-caffetteria, il tutto ponendo come termine per la presentazione delle candidature il 12 luglio prossimo (a mezzo invio di e-mail). Il bar-caffetteria contiene anche una cucina adeguata a un ristorante. Chi si candida a gestirla dovrà garantire, dietro adeguato corrispettivo, anche il servizio di preparazione pasti per gli ospiti profughi e richiedenti asilo assistiti da pacefuturo Onlus (circa 50-60 persone – due pasti quotidiani assicurati sino al 31/12/2015).

Pacefuturo Onlus e il Comune di Pettinengo stanno lavorando da tempo per realizzare, in sinergia con tutte le organizzazioni del territorio, un nuovo strumento giuridico per la tutela dei beni comuni del paese a partire appunto da Villa Piazzo: una Fondazione di Partecipazione. Un Istituto giuridico di diritto privato che costituisce un nuovo modello di gestione di iniziative in campo culturale, sociale, sanitario e non profit in genere. Un Istituto che, senza scopo di lucro, unisce all’elemento patrimoniale, proprio della fondazione, l’elemento personale proprio dell’associazione: si può aderire infatti apportando denaro, beni materiali o immateriali, professionalità o servizi. Una struttura aperta che permette da un lato una fattiva collaborazione di soggetti pubblici e privati e dall’altro l’aggregarsi di associazioni e cittadini che diventano soci della Fondazione in una sorta di azionariato diffuso popolare.

Per questo i soggetti che vogliono candidarsi alla gestione del bar-caffetteria-ristorante sono invitati a proporre la propria candidatura in sintonia con il percorso di creazione della Fondazione e con i suoi valori principali, dando la propria disponibilità a diventarne soci e proponendo progetti in cui l’attività di somministrazione di bevande e alimenti dovrà privilegiare la vocazione della struttura a luogo della convivialità e dell’aggregazione, in un’ottica di sostenibilità ambientale (a partire dall’utilizzo di prodotti da agricoltura biologica e di filiera corta), qualità, educazione alimentare, valorizzazione delle risorse locali, lotta alla disoccupazione e di coerenza con le finalità generali che pacefuturo Onlus e il Comune di Pettinengo hanno individuato per il luogo e per la Fondazione stessa. La gestione dovrà favorire la presenza delle famiglie, dei turisti, dei gruppi organizzati e dei gruppi informali attraverso iniziative che ne incentivino la frequentazione. Il servizio di bar-caffetteria-ristorante si rivolgerà ai clienti di zona, a quelli di passaggio, ai frequentatori del Parco e dovrà garantire il supporto logistico, per quanto riguarda la somministrazione di alimenti e bevande, agli eventi in programmazione all’interno di Villa Piazzo. Il bar-caffetteria-ristorante dovrà autosostenersi economicamente, pagare le proprie utenze e corrispondere a pacefuturo Onlus e al comune di Pettinengo un corrispettivo adeguato in denaro o servizi. La caffetteria dovrà restare aperta venerdì pomeriggio e sera, sabato e la domenica in tutto il periodo estivo. 

Per qualsiasi informazione o richiesta di sopralluogo è necessario contattare pacefuturo Onlus, con sede a Pettinengo (BI) in via G.B. Maggia 2 (Villa Piazzo), numero di telefono +39 015 8445714, e-mail: info@pacefuturo.it. I sopralluoghi sono possibili, previa prenotazione, in orario di ufficio (9-13) dal lunedì al venerdì non festivi. Le notizie sulle modalità di presentazione delle candidature e dei progetti sono reperibili sul sito di pacefuturo Onlus www.pacefuturo.it (scadenza domenica 12 luglio 2015 alle ore 24).